Prenota
Fanes, il regno degli animali
Fanes Senes Braies

Esteso su quasi 26 mila ettari, caratterizzato da vasti altopiani coronati ed innervati da ripide pareti di roccia dolomitica, il parco naturale di Fanes Senes e Braies è, per estensione, il secondo dei parchi naturali altoatesini, dietro il parco naturale del Gruppo di Tessa. Fra le sue tante peculiarità, oltre a comprendere alcuni fra i più bei panorami alpini dolomitici e ad essere facilmente accessibile da più parti, vi è quella principale della fauna che qui vi trova l’habitat naturale e che per la sua varietà può senz’altro essere ritenuta rappresentativa dell’intera regione delle Dolomiti. Un esempio significativo è rappresentato dalla “Megachirella Wachtleri”, una lucertola ritrovata circa una ventina di anni fa proprio fra queste montagne allo stato di fossile e che poi, grazie alle tecniche di cui oggi la scienza dispone, proprio a maggio 2018 si è rivelata essere la progenitrice di tutte le lucertole, il più antico esemplare fino ad oggi conosciuto e risalente addirittura a 250 milioni di anni fa.  Questo fatto è stato reso possibile in particolare dalle eterogeneità dei vari habitat presenti, oggi come alle origini dei tempi, nelle valli come anche nelle zone montuose più difficilmente accessibili. Anche le differenti fasce di vegetazione esistenti variano dal bosco di bassa montagna fino alla vegetazione tipica delle regioni rocciose. Le sue quote variano in massima parte fra i 1500 ed i 2500 metri sul livello del mare con solo la cima più elevata, il Conturines che supera di poco i  tremila metri.

San Vigilio di Marebbe
Aperto: 03.05.2019 - 31.10.2019
lu ma me gi ve sa do
09:30 - 12:30
scoprire i parchi naturali 
Inverno ed estate nel parco naturale
Südtirol