Prenota
Conoscere i lavori di montagna
Il contadino lavora sempre

C’è un lavoro, dovunque ma particolarmente in montagna, che non conosce stagioni, vacanze o giorni di festa! E’ quello del contadino, che diventa ancor più impegnativo nelle nostre valli, bellissime dal punto di vista naturalistico, panoramico, e spettacolare ma difficili per l’alternarsi di pendenze, dislivelli, distanze e conformazione morfologica del terreno. Qui il lavoro diventa particolarmente pesante, richiede esperienza e conoscenze per evitare i rischi che si acquisiscono solo con la pratica mentre i mezzi meccanici riescono solo in parte a venire in aiuto all’agrosilvicoltura. Anche in autunno quindi, girando per le Viles, i caratteristici e unici agglomerati rurali delle vallate ladine, o partecipando alle visite guidate o solo frequentando i mercati contadini settimanali, è possibile, ed anche istruttivo, farsi un’idea di quanto ci sia da fare in un maso, dalle pratiche quotidiane come la mungitura, il foraggiamento degli animali, le pulizie di stalla ed aia e la raccolta delle uova fino all’ultima fienagione settembrina, alla produzione del formaggio o delle grappe ed alle complesse procedure per la conservazione dei vari raccolti per finire poi, verso novembre, con la tradizionale uccisione del maiale di cui, come ben si sa, non va sprecato nulla anche se i più lo associano spesso e volentieri solo al profumatissimo e saporito speck che arriva ormai sulle tavole di tutta Italia.

Non ci illudiamo, né noi né voi! Al giorno d’oggi, l’estate e anche l’inverno sono stagioni di vacanza, quindi di turismo e di divertimento, in cui si concentrano proposte ed offerte, in  quantità forse anche abbondanti ed eccessive. Del resto, è opportuno cercare di venire incontro alle richieste di ogni tipologia di ospite, che sceglie la sua destinazione anche in funzione delle possibilità che essa offre. Questo, purtroppo, genera talvolta un affollamento che va momentaneamente a scapito dell’autenticità dei luoghi, del vero senso della natura, dei colori e dei profumi, della serenità con cui godersi la montagna, il bosco, un  paesaggio o un’escursione. Un’autenticità che però, fortunatamente, la fine dell’estate e l’autunno ci restituiscono sempre e puntualmente, più integra e vera che mai. Quell’autenticità di persone, luoghi, sensazioni, paesaggi ed emozioni, in altre parole quell’autenticità di vita che voi state proprio cercando e che vi invitiamo a godervi, indisturbati ma ancor più coccolati, da noi!

Südtirol