Autunno
La stagione dai mille colori
L

L’autunno

Vacanze speciali fra le Dolomiti Unesco

Qual è la stagione migliore dell’anno? La primavera? O l’estate, o ancora l’inverno?

E se noi vi dicessimo l’autunno! Ci credereste? E perché no…

Da noi invece l’autunno è una stagione tutta da vivere, ricca di fascino e di avventura. Con in più qualcosa che invece le altre stagioni dell’anno faticano ad avere. La calma, la tranquillità, la pace di luoghi tornati a misura d’uomo. E poi l’intimità di un posto accogliente, il caldo di un caminetto scoppiettante, il rosso acceso di un buon bicchiere di vino. Per non parlare dei colori del bosco autunnale, del silenzio dei parchi naturali, delle magnifiche giornate autunnali, forse un po’ più brevi per quanto riguarda la luce ma in compenso di una luminosità così intensa e calda che non ha paragoni con il resto dell’anno. L’aria fresca e cristallina, la montagna che sta dimenticando la calure dall’estate, la gente che, accantonata la fretta e lo stress estivo, ritrova il gusto di fermarsi e scambiare due chiacchiere fra amici. E ancora la bellezza di luoghi non più affollati ed assai più vivibili, servizi che aggiungono alla professionalità l’amicizia e la cordialità, più tempo per i nostri ospiti e, da parte vostra, più tempo per voi stessi. E se le giornate d’autunno sono l’ideale per la vita all’aperto e per godersi davvero la montagna ed i suoi sport, le serate che via via si allungano sono un invito a ritrovarsi con se stessi e con i propri amici, dedicandosi magari al wellness o riunendosi davanti ad una tavola imbandita dove fanno bella mostra di sé funghi, formaggi, cacciagione e le tante altre prelibatezze autunnali.

Ecco, l'autunno a San Vigilio e a San Martino è tutto questo... e anche un po' di più! La ricca offerta di svago e di iniziative è rimasta in tutto e per tutto uguale ma la cornice è diversa, forse più vera, certamente più calda e, per certi versi più intima, pensata proprio per voi, che volete godervi a fondo le vostre giornate e la vostra vacanza da noi, che per questo siamo la "bella Badia!"

T

Tradizioni e altro 

Scoprire e curiosare

L’autunno, a San Vigilio di Marebbe e San Martino in Badia, è il momento del ritrovarsi insieme. L’agricoltura vive la conclusione del raccolto stagionale, il turismo ritrova un andamento più normale dopo l’affollamento dell’alta stagione e le comunità locali hanno il tempo per dedicarsi anche alle antiche tradizioni. Fra queste troviamo le diverse sagre paesane, le feste patronali, i momenti religiosi e di ringraziamento per il raccolto. Un mondo di usanze quasi sconosciuto ai più, che però è bello riscoprire anche da ospite, lasciandosi magari raccontare, dagli e dalle anziane del paese, le ragioni che fanno risalire alle varie usanze.

A

Attività guidate e eventi

La stagione colorata

Anche in autunno, le offerte di San Vigilio di Marebbe e San Martino in Badia sono molteplici e variegate, elaborate sulle peculiarità dei luoghi e della stagione, sulle conoscenze specifiche raccolte dalla gente del luogo e dall’esperienza dei nostri operatori turistici. Affidatevi con fiducia alle nostre proposte e, se vi sembra che manchi qualcosa, parlateci dei vostri desideri e/o suggerimenti. Ci farete solo piacere e chissà, che alla vostra prossima visita non troviate il vostro suggerimento tramutato in realtà.

Agli eventi
LA NOSTRA OFFERTA AUTUNNALE | settembre-ottobre
Autumn Special 

Con il pacchetto "Autumn Special" speriamo di rendere il vostro soggiorno ancora più piacevole e memorabile.

Incamminatevi in escursioni guidate per vedere gli animali che vivono ad alta quota, visitate i musei della montagna e della cultura ladina, o sentite una scarica di adrenalina scendendo lungo la zipline più lunga d’Europa! Il pacchetto prevede più di 10 esperienze ed offerte, in gran parte gratuite o comunque con importanti sconti.

Queste attività sono il complemento perfetto per la vostra vacanza autunnale, il periodo più bello dell’anno, dove la natura, che raggiunge il massimo della sua spettacolarità, sfoggia un’incredibile rosa di colori. 

Vai all'offerta

Le nostre attività guidate e eventi

Le nostre attività guidate e eventi
  • Programma settimanale
  • Martedì
  • Mercoledì
  • Giovedì
  • Venerdì

Programma settimanale

Questo particolare programma autunnale si ripete ogni settimana.

Le attività vanno prenotate presso la Cooperativa Turistica entro le ore 17.00 del giorno antecedente la gita.


Contatto: Tel. +39 0474 501037 - info@sanvigilio.com

Al programma settimanale
  • Martedì

Martedì

Le chit dla natöra

Questa escursione ci porta alla scoperta del Parco Naturale Puez-Odle, parte del Patrimonio Mondiale UNESCO nelle Dolomiti. Cammineremo affiancati dal mestoso Gruppo del Puez, ai piedi delle Cima Dodici, Capuziner e Piz Duleda. Arrivati al fondovalle Fontanaccia, potremo scoprire cosa vuol dire essere circondati dalla quiete magica nei mondi pallidi. Ritorneremo per i prati di Medalges, conosciuti per la loro variopinta flora

  • Mercoledì

Mercoledì

Animali selvatici in alta quota

Durante questa gita in alta quota insieme a David scopriamo come gli animali del nostro Parco Naturale Fanes - Senes - Braies si sono adattati alle Dolomiti e le loro strategie di sopravivvenza, anche in vista dei cambiamenti climatici futuri. Avventuriamoci negli ecosistemi di alta quota con il supporto di ottiche speciali della Swarovski Optik, che ci permetteranno di non disturbare una fauna unicamente rara. 

  • Giovedì

Giovedì

Passeggiata al sorgere del sole nel regno degli animali

Con un po' di fortuna, durante questa passeggiata di prima mattina accompagnati da un agente forestale, possiamo osservare animali selvatici come camosci, caprioli o volpi, nel loro habitat naturale nel Parco Naturale Puez - Odle. Al termine, gustiamo insieme una colazione del cacciatore. 

  • Venerdì

Venerdì

Natura, arte e cultura - Val dl'Ert

Ci incontriamo al Museum Ladin per partire insieme alla scoperta della Val dl'Ert (in italiano Valle dell'Arte), un parco di sculture a cielo aperto. Lungo il sentiero si potranno osservare oltre venti opere d’arte collocate in un bosco alpino, tra gli abeti e i pascoli di un tratto di natura incontaminata. Si tratta della mostra permanente delle sculture acquisite a seguito del Concorso d’Arte SMACH, la Biennale delle Dolomiti. Nel pomeriggio, a seguito dell'escursione guidata, si potrà visitare indipendentemente il Museo Ladino dove immergersi nella storia, cultura e tradizioni del popolo ladino.

In movimento

In movimento
  • Mtb + Downhill
  • Chi più alto sale meglio vede 
  • Mtb + Downhill

Mtb + Downhill

L'adrenalina addosso 

Cosa c’è di più bello, per gli amanti della bici, che svegliarsi la mattina, aprire il balcone o la finestra ed inspirare l’aria già frizzante e cristallina, godersi un’abbondante colazione energetica e poi via, inforcando la bici da corsa o la mountain bike, ma anche una più comoda e-bike, per andare incontro ai chilometri di una ciclabile ben protetta o a quelli di un track sterrato, nel bosco o verso i rifugi dolomitici? Settembre e forse ancor più ottobre sono i mesi ideali anche per il cicloturismo. Dopo un’estate in sella, l’allenamento e la condizione personale sono solitamente al top, mentre fra San Vigilio di Marebbe, San Martino in Badia, il Plan de Corones, ed i vicini parchi naturali, i tracciati per soddisfare ogni esigenza e per mettere alla prova le proprie abilità non mancano di certo. E per chi già lo conosce o per chi lo vuole imparare, il Plan de Corones ha pronta una serie di downhill track’s da fare invidia, capace di ingolosire gli appassionati di ogni livello. E quando cala il sole, dopo una giornata in sella, la serata è ancora lunga, le proposte tante e… l’appetito vien mangiando!

  • Chi più alto sale meglio vede 

Chi più alto sale meglio vede 

Arrampicata

Settembre, andiamo! E’ tempo di scalare…. Rubando e adattando un po’ al tema l’incipit della famosa “Pastori” di D’Annunzio, non sbagliamo sicuramente nel dire che anche per gli alpinisti più puri, la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno sono i momenti migliori per dedicarsi all’arrampicata. Sembra quasi che, al tramontare della cosiddetta “bella stagione”, il rapporto fra uomo e montagna migliori, che la roccia, ripulita dai temporali estivi, attenda quasi il tocco forte e curioso delle dita dell’alpinista e che l’uomo, d’altra parte, le si avvicini con più rispetto, con meno ingordigia, con un amore più vero. Sembra cioè che entrambe le componenti, uomo e montagna sappiano godere meglio l’uno dell’altra e che quindi già le basi di partenza di questa bella storia, di quest’eterna avventura siano di un altro livello. E dalle vette raggiunte, con la vista che spazia ben oltre la foschia dovuta alla calura estiva, lo spettacolo è un premio unico ed incomparabile.

Emozioni  a San Vigilio - San Martin

potrebbe anche interessarti